Fioriinrivaalcuore.it vi suggerisce un itinerario semplice, di tre giorni, alla scoperta della Lavanda in Provenza.

IL PLURALE E’ D’OBBLIGO

Nel raccontarvi questa esperienza, mi viene in mente che forse dovrei cambiare il titolo di questa rubrica: invece di “Ho trovato un campo di…” sarebbe più corretto “Ho trovato tanti campi di…”. Dopo aver letto questo articolo, infatti, capirete che il singolare è alquanto riduttivo. In Provenza, durante il periodo della fioritura, si possono ammirare numerosi campi di Lavanda, molto apprezzata per la sua essenza, il suo colore e le sue molteplici proprietà riconosciute in cosmetica e non solo.

La Lavanda è semplicemente irresistibile e, in Italia e in Francia si possono visitare i campi più rinomati al mondo. Ogni anno, nel periodo della fioritura, migliaia di persone si mettono in viaggio, proprio come noi, per conoscere da vicino le piante officinali e osservare paesaggi mozzafiato, anche per pochi giorni soltanto.

Ed ecco che iniziamo a progettare il nostro itinerario per “entrare nei campi” con la mente e con gli occhi.

LE LOCALITA’

Finalmente partiamo per la Francia, e a bordo di un’auto raggiungiamo le località di Roussillion, Bonnieux, Gordes, Apt e Forcalquier.

UNA SOSTA DOPO l’ALTRA

Lungo il viaggio abbiamo programmato alcune soste per ammirare infinite distese di Lavanda, alcune in zone pianeggianti e altre in zone collinari. Più si sale e più il grado di umidità è ideale per questa coltura. Al momento della nostra visita, per trovare i campi più belli e rigogliosi bisogna salire di quota. In pianura, oramai, le distese sono diradate e i colori meno accesi.

Ci fermiamo sul ciglio della strada per fotografare lunghissime onde di filari viola, intervallate qua e là da spighe dorate accarezzate dal vento.

Gli unici rumori presenti nei campi sono il ronzio delle api e il canto delle cicale: un’atmosfera serena e rilassante, spezzata ogni tanto dal passaggio di qualche vettura.

Ad un tratto ci accorgiamo che in alcuni punti il viola è più intenso che altrove, e vogliamo addentrarci nel campo per ammirare da vicino ogni sfumatura di colore.

Guardando a terra tra i cespugli, scorgiamo un piccolo sentiero che ci permette di entrare nel campo e in pochi istanti ci troviamo letteralmente immersi nel viola. Il profumo della Lavanda è inebriante e fresco.

La bellezza di ogni singolo campo e l’essenza dei fiori ci lasciano senza parole: questi luoghi sono sinonimo di benessere interiore.

Dopo questa pausa riprendiamo la strada principale e lungo il tragitto incontriamo una località chiamata Saint Jean De Sault. Ci accostiamo a bordo strada ed entriamo in un piccolo parcheggio delimitato da alberi e cespugli di Lavanda. Camminiamo per pochi minuti e raggiungiamo una graziosa boutique che vende saponette, confettura di albicocca, prodotti profumati alla Lavanda e sacchetti di caramelle a base di marmellata di mela cotogna.

LA FESTA DELLA LAVANDA DI APT

Continuiamo il percorso verso Apt, dove si svolge la “festa della Lavanda”, con tante bancarelle che espongono prodotti e artigianato locale. Sui banchetti si trovano anche piccoli mazzi di Lavanda essiccata e confezionata.

UNA TAPPA IMPORTANTE

E ora facciamo ritorno a casa, con in mente tanti ricordi al profumo di Lavanda. In pochi giorni abbiamo visto moltissimi campi colorati e inebrianti. Per noi è stata una vera fortuna poter visitare la Provenza, uno dei luoghi più celebri dove ammirare la Lavanda in fiore: uno spettacolo che, qui come altrove, affascina immancabilmente ogni appassionato di fiori e di viaggi.