In questa primavera il silenzio pervade le strade. La salute è a rischio, la libertà di movimento è quasi inesistente, il lavoro – componente essenziale della nostra vita – è rallentato se non addirittura fermo, e ci troviamo tutti a vivere in una sorta di limbo.

I giorni passano lenti tra le pareti di casa e il coronavirus è un pensiero costante. Aumentano i dubbi e le preoccupazioni per chi deve uscire di casa, recarsi al lavoro, fare la spesa; si pensa a chi purtroppo si è ammalato o non è sopravvissuto. Ringrazio infinitamente tutti coloro che ogni giorno scendono in campo per prestare soccorso e gestire questa emergenza.

In un momento così particolare e difficile, anche un piccolo omaggio floreale può fare la differenza: l’altro giorno, a sorpresa, ho ricevuto un grazioso mazzo di tulipani. Mi è stato consegnato velocemente e a distanza, come bisogna fare in questo periodo, ma tanto è bastato per rendere speciale una giornata di “ordinario isolamento”. Ho apprezzato i tulipani freschi, e voglio condividere questo dono con tutti voi, almeno in modo virtuale. Che sia un auspicio di salute, benessere e rinascita per tutti!

Così, il primo giorno di Primavera è passato silenziosamente, e nessuno avrebbe mai immaginato di trascorrerlo in casa, lontano da tutto, dai propri cari e anche dal verde.

Nonostante tutto, di una cosa sono certa: “andrà tutto bene”.