Il vero appassionato di giardinaggio, che guarda con emozione e curiosità le piante e i fiori che lo circondano, prima o poi avverte il desiderio di scoprire le origini della floricoltura italiana, un mondo fatto di storie, uomini, aziende, mostre e manifestazioni, come descritto nel libro “Floricoltura italiana” di Arturo Croci e Giovanni Serra, disponibile al seguente link: https://g.co/kgs/UCdKd1

Come molte persone attratte dal mondo vegetale, anch’io ho deciso di acquistare questo libro, interessante ed utile per conoscere da vicino le fasi e gli eventi che hanno contraddistinto la storia della floricoltura italiana.

Un’ampia parte dell’opera è dedicata alla nascita e ai successi, nonché alle perdite e alle difficoltà (ovvero costi di produzione, domanda, trasporti, clima, riscaldamento globale, rapporti tra regioni e tra Stati, ecc.) del florovivaismo, Questo settore, nonostante le crisi attraversate nelle varie epoche, ha sempre cercato e cerca tuttora di sopravvivere e superare ogni ostacolo, per permettere la semina di fiori e piante e il commercio di questi prodotti anche all’estero.

Vengono poi citati e descritti in modo preciso e dettagliato gli incontri, i congressi, i documenti e i nomi di tutti coloro che hanno partecipato con immensa passione e dedizione alla nascita e alla crescita della floricoltura italiana, con un piccolo fazzoletto di terra guadagnato a costo di grandi sacrifici, con un’attività famigliare tramandata di padre in figlio, o con un’azienda di grandi dimensioni.

Il libro è scritto con un linguaggio chiaro, semplice e comprensibile, e si rivolge non solo ai professionisti della floricoltura, ma anche a chi pratica giardinaggio come semplice hobby. E’ un testo che non può assolutamente mancare nella biblioteca personale di ogni amante del verde. Buona lettura!