Il mio balcone, ormai, è quasi completamente pieno. Ciò nonostante la voglia di sfruttare meglio lo spazio a disposizione, anche per aiutare le mie piante a resistere al freddo, mi permette di trovare ancora qualche centimetro dove sistemare le novità d’autunno. L’esperienza, poi, mi insegna che per guadagnare un po’ di spazio è sufficiente trasferire qualche pianta in un vaso più piccolo oppure cambiare i contenitori a seconda di come scelgo di riorganizzare il balcone, dopo gli ultimi piccoli acquisti.

Quest’anno i primi freddi non si sono fatti attendere, e durante le mie passeggiate in alcuni piccoli vivai della zona ho trovato alcune idee per abbellire e mantenere vivo lo spazio verde che da parecchi mesi vi descrivo con entusiasmo nelle pagine del mio sito. Vi aggiorno un po’ sulla situazione, e al tempo stesso vi consiglio qualche elemento vegetale utile per dare un tocco “autunnale” al vostro giardino, terrazzo, balcone o davanzale.

Le presenze fisse

Ho trapiantato in primis alcune piantine di viola a fiore grande, dai colori sgargianti e variegati, nel vaso grande che contiene la Forsithia e poi ho riempito la fioriera a muro con alcuni esemplari di ciclamino dalle tonalità rosa-fucsia. Nelle serre dei vivai i ciclamini sono in piena fioritura, pronti per essere acquistati e coltivati.

Si adattano bene alla penombra e sopportano temperature basse, ma non eccessivamente rigide. Profumati o inodori, di colore bianco, rosso, rosa o fucsia, i fiori dei ciclamini si mantengono belli per diverse settimane. Non sono da meno le viole: in commercio ne possiamo trovare diverse qualità dagli accostamenti di colore sorprendenti. Viole e ciclamini hanno una caratteristica in comune: se curati nel modo giusto, possono continuare a vivere e rifiorire anche l’anno successivo.

… e una deliziosa new entry

Spostando un po’ i vasi, ho trovato il modo di inserire anche un altro acquisto: si tratta di una piccola pianta di Piracanta che, con le sue minuscole bacche rossicce riunite in curiosi grappoli pendenti, riempie lo spazio accanto alla Forsithia. La Piracanta, anche da sola, crea una calda atmosfera autunnale. Ma non è tutto! In primavera vi sorprenderà per i suoi fiori, che precedono la formazione dei frutti (ovvero le bacche). Se vi piace questa pianta, vi suggerisco di collocarla nel vostro giardino, magari sotto forma di siepe, oppure sul vostro balcone come cespuglio in vaso: non mancherà di rallegrare l’ambiente con le sue tinte accese! Ogni stagione infatti ha i suoi colori, ma le tonalità autunnali sono particolarmente varie e impressionanti.

E per il prossimo anno …

Ho acquistato anche due sacchetti di bulbi di Narcissus Cyclamineous Tête a Tête di colore giallo, che ho interrato in due grandi vasi. Prima di acquistarli ho controllato che i bulbi fossero sani e abbastanza grandi, premessa indispensabile per una fioritura bella e duratura in primavera-estate. Le semina dei bulbi è semplice e richiede pochi minuti: davvero nulla rispetto ai lunghi mesi di attesa prima di veder finalmente spuntare i fiori.

Le piante tipiche autunnali che popolano balconi, terrazzi e giardini sono varie e numerose; io prediligo viole e ciclamini, e in questo periodo trovo piacevole e interessante mettere a dimora anche i bulbi per le fioriture del prossimo anno. Queste piante da fiore hanno dimensioni contenute, adatte anche a piccoli vasi da esporre sui davanzali delle finestre. E ora provate anche voi a dare un aspetto più “autunnale” al vostro spazio verde. Buon divertimento!